Oops! Siamo in Cina?!

Italia - Cina, chi vince, chi perde...Questa mattina mi sono svegliato, ho stropicciato gli occhi e sono andato a fare una bella colazione.
Poi mi sono messo a studiare e verso sera, mentre navigavo qua e là mi sono accorto di essermi teletrasportato.
Dove?
Nel futuro. In un futuro nero e buio dove non esiste più la libertà di espressione e di pensiero.
Nel passato. Il medioevo dell’informazione e della comunicazione.
Nella Cina. Quella Cina che stringe accordo con Evil Google per la sua censura.
Eppure no, ero e sono ancora in Italia, il paese dei furbi e dei bigotti, di quelli che lavorano di più e producono di meno, e anche ormai sempre più di quelli che censurano!
1984 è sempre più vicino. Che rabbia!
POVERA ITALIA.

Basta alla censura.
No, non è il sito di quel genio dell’udc, ma una pagina che tramite satira denunciava lo stop alla censura made in italy del volontè, ed invece… zack, censurato anche questo….

ilpestifero

Inserisci un commento